IN CUCINA STIAMO PIU’ ATTENTI A FORNO E FORNELLI

Ami cucinare ma hai anche a cuore ambiente e portafoglio?
Cerca allora di ridurre il consumo energetico tra i fornelli.
Per prima cosa elimina il vecchio fornello elettrico ancora molto diffuso oltre che costoso!

Al suo posto puoi utilizzare il fornello a gas, che abbatte i costi del 60%, mentre le piastre in vetroceramica garantiscono un risparmio del 10%.

Abbastanza nuovo è il fornello a induzione che genera calore direttamente sul fondo della stoviglia: il fornello resta freddo e i tempi di cottura si dimezzano.

Quanto al forno è meglio utilizzare quello ventilato, indubbiamente più parsimonioso e che consuma il 30% in meno, grazie alla possibilità di utilizzarlo a temperature più basse, come 25°C.

Ed è essenziale che lo sportello abbia una buona capacità di isolamento termico.

Lo sapevi che…

…le piastre del fornello (tranne quello a induzione) continuano a riscaldare per altri 15 minuti dal loro spegnimento: vale la pena utilizzare questo calore, completamente gratuito, per le lunghe cotture.

Mantenere 1,5 l d’acqua in ebollizione in una casseruola richiede 4 volte meno energia con un coperchio.

Commenti

  1. 21 giugno 2008 at 10:17 am

    Piccoli consigli per grandi benefici.
    Prima o poi si smuoverà qualche coscienza!

    Complimenti per il blog e per le iniziative che ci proponi (considerati linkata/o sul mio blog!).

    A presto…

  2. 22 giugno 2008 at 10:10 pm

    grazie per le info!!! carinissimo il tuo blog!!!:) vieni a trovarmi….www.equoecoevegan.blogspot.com

  3. madreterra
    Rispondi
    23 giugno 2008 at 6:11 pm

    Grazie mille!!! Verrò a trovarvi molto volentieri 😉 !

Lascia un commento

* tutti i campi sono obbligatori