Ecco il mio primo prodotto alla spina!

Mesi fa (eh lo so che dovevo farlo prima, ma solo ora sono riuscita ad avere il tempo per  scrivere questo post!) ho comprato il mio primo prodotto alla spina!

Che cosa? un bel detersivo per i piatti biodegradabile!

Quando si deve promuovere un buon prodotto/iniziativa ben venga fare della pubblicità (che è quello che sto facendo 😉 ) !

Avevo già parlato di Ipersoap, la catena di negozi che vende prodotti per la casa e per il corpo, per la loro lodevole iniziativa di inserire nei loro punti vendita (purtroppo non in tutti è ancora presente) i distributori di detersivi biodegradabili alla spina.

Per fortuna biodegradabili perchè (se leggere le etichette) i tensioattivi contenuti sono ricavati da materie prime vegetali. Inoltre contengono anche il “bitrex” (in linguaggio INCI si dice “Denatonium Benzoate“), quindi non hanno nulla da invidiare ai più reclamizzati detersivi in voga.

Ed ecco il mio:

varie-004

Come ho fatto? La commessa mi ha dato il mio flacone e vi ha appiccicato sopra un adesivo che sta ad indicare che l’ho pagato (da lì in poi non dovrò più pagarlo quando andrò in negozio per riempirlo nuovamente).

varie-005

L’ho posizionato sotto al giusto rubinetto (bisogna inserire sotto i diversi prodotti i relativi contenitori perchè diversi l’uno dall’altro) e schiacciato il pulsante!

In pochissimo tempo ho riempito il flacone!

Quanto ho speso?

Il flacone da 1 litro (piatti/lana e delicati) 50 cent , da 2 litri (ammorbidente) 80 cent fino a un max di 90 cent per quello da 3 litri (lavatrice) (e sottolineo che si paga solo la prima volta perchè poi si utilizza sempre quello!).

E per il prodotto? i prezzi variano dal 1.3 euro/litro del il “Detersivo per lavatrice“, al 1.1 euro/litro per quello “Lana e delicati“, al 1 euro/litro del “Detersivo per i piatti” e “Ammorbidente“.

Dando un’occhiata agli altri prodotti in commercio posso dire che i prezzi dei prodotti eco alla spina stanno a metà strada tra i detersivi non di marca e quelli reclamizzati negli spot televisivi.

E ciò mi sembra sia davvero un’ottima cosa (economici e sani!).

Per sentito dire (devo chiedere direttamente al negozio così ne sono sicura!) all’Ipersoap, sempre in tema di riciclo dei rifiuti, c’è anche l’iniziativa che per ogni flacone in plastica vuoto portato al negozio vengono scontati 5 centesimi su un prodotto in flacone di plastica comprato, anche se sono i flaconi dei detersivi alla spina: in sostanza se portate una bottiglia di plastica da riciclare vi scontano 5 centesimi su quella che comprate.

Oltre alla buona azione del riciclo c’è anche il vantaggio del risparmio (anche se minimo).

Ne vale la pena! Ve lo assicuro!

Spero che la pratica e l’uso dei prodotti alla spina (che come sappiamo non si limitano ai detersivi ma anche agli alimenti ad esempio) sia sempre più diffusa e entri davvero nel quotidiano di tutti!

Commenti

  1. 26 marzo 2009 at 7:26 pm

    L’ho provato anch’io (quello dei piatti)! 🙂
    E vuoi sapere di più? Mi sono procurata una bella bottiglia dosatrice di ceramica da mettere sul lavello della cucina, così lì ci riverso il mio detersivo alla spina e sto tranquilla ché ho la possibilità di andare a ricaricare il flacone prima che finisca definitivamente! 😉
    Unico svantaggio è che questa marca la trovo in un centro commerciale. Fortunatamente ho sempre una valida marca alternativa da comprare in un mercatino dell’usato…
    Però voglio anch’io qui un negozio come quello!!! 😀

  2. 31 marzo 2009 at 1:07 pm

    Brava Danda! Eh si anch’io faccio così! Ho un piccolo dosatore sul lavello che ricarico sempre con il mio detersivo alla spina e quando sta per finire mi reco in tempo al negozio con la tanica che mi hanno dato per riempirla! Così non rimango mai senza!

  3. 31 marzo 2009 at 6:32 pm

    Io invece uso un “detersivo” 100% biodegradabile di una ditta svizzera che si chiama Just.
    NOn solo è concentrato, infatti si usa in gocce ma addirittura in casa in casa non serve altro!! Lo si usa dai piatti ai pavimenti, disinfetta e smacchia, utile anche per il bucato, per i sanitari, per lavare gli animali domestici… e mi fermo qui altrimenti sembrerei esagerata…
    Incredibile ma vero, e poi evitiamo non solo di comprare altri detersivi, ma non inquiniamo mari e fiumi e soprattutto le nostre case.
    AnnA

  4. Michiyo
    Rispondi
    27 aprile 2009 at 9:39 pm

    ciao, io sono della provincia di Sv tu in che ipersoap sei andata?

    sono felicissima che abbia aperto anche un millebollepoint anche da noi.. prima andava sempre a quello ad Albenga ma solo perchè lì ci abita il mio ragazzo se no sarebbe stato troppo lontano (60km da me)

  5. 27 aprile 2009 at 11:21 pm

    Ciao Michiyo!
    Io sono andata all’Ipersoap di Vado Ligure.
    Li hanno il macchinario esposto e puoi fare da te.
    Invece sono passata da quello di Finale Ligure (via Brunenghi) e ho visto che il macchinario per riempire i propri contenitori di detersivo non è esposto nel negozio però puoi chiedere ai commessi di riempirti il tuo contenitore (probabilmente hanno la macchina nel retrobottega, infatti esposti nel negozio trovi dei contenitori già riempiti per coloro che non l’hanno mai comprato e lo prendono per la prima volta).
    Al contrario, purtroppo, nell’ipersoap di Savona (io intendo quello nei pressi del Chiabrera per andare verso via Pia) non c’è questo servizio.
    Però se sei a Savona puoi andare da Essenze (negozio di cui ho parlato in un post!). Lì c’è un rivenditore Millebollepoint. Lo trovi sotto i portici di Piazza del Popolo.
    Spero di esserti stata utile 😉
    Fammi sapere come ti sei trovata!!!

  6. Michiyo
    Rispondi
    27 aprile 2009 at 11:33 pm

    ciao! mi sembra.. ma non ne sono sicurissima di averlo visto anche a cairo mtte il distributore.. o a Carcare, comunque appena smette di diluviare provo ad andare in entrambi e vedere se lo hanno davvero o no!

    passerò anche al millebolle perchè adoro il loro bucato marsiglia! è buonissimo secondo me!

  7. 27 aprile 2009 at 11:48 pm

    Si si è davvero buono! Mia madre lo ha comprato subito!!!
    Può darsi che ci sia anche a Cairo! Devo chiedere a una mia amica che abita da quelle parti.
    Cmq appena vai fammi sapere se lo hai trovato!

  8. Michiyo
    Rispondi
    27 aprile 2009 at 11:58 pm

    una curiosità visto che tua mamma l’ha preso, a savona quanto costa il marsiglia liquido? ad albenga 1,7€/kg contro i 1,10€/kg citati dal sito.

  9. 28 aprile 2009 at 1:00 am

    Non mi ricordo di preciso cmq credo tra 1-1,07 euro.
    Sarà più o meno come ad Albenga.

  10. Michiyo
    Rispondi
    28 aprile 2009 at 1:03 am

    andrò a verificare tanto l’ho giusto finito! ti ringrazio!

  11. 14 maggio 2009 at 8:44 pm

    Finalmente metteranno i distributori anche qui a Carcare nella mia zona in Valbormida, sia i ditersivi che il sapone!
    Vi racconterò la mia esperienza!

    -Mart@-

  12. 15 maggio 2009 at 1:14 am

    Appena li provi facci sapere Marta come è andata!!!
    Meno male…Carcare è troppo avanti!!!

  13. 8 ottobre 2011 at 1:45 am

    Ciao sono un dipendente della catena di negozi IperSoap vorrei chiederti se posso linkare il tuo articolo sul nostro blog poichè lo trovo molto ben fatto … grazie mille in anticipo

  14. 8 ottobre 2011 at 5:31 pm

    Ciao Davide! Certo che puoi linkare il mio articolo. Spero possa essere di aiuto per chi vuole passare ai detersivi alla spina decisamente meno inquinanti!

  15. patrizia
    Rispondi
    12 marzo 2014 at 5:02 pm

    Buon giorno; ho aperto a al 18 gennaio 2014 un punto vendita a savona di detersivi e cosmetica alla spina.Il punto vendita si trova in centro in via verzellino 78R (vicino al tribunale). Il negozio segue il seguente orario lunedi, venerdi, sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00;mentre il martedì,mercoledì,giovedì è aperto solo al pomeriggio. Oltretutto sono molto concentrati .ne basta un cucchiaio per 5 kg. Di bucato da lavare, con una pastiglia di candeggina scogliendola se ne ricaveranno 5 lt. E poi…. tanto altro sapone al taglio lavorato
    a freddo con olii essenziali, deo ambiente, bagnoschiuma alla spina ispirati ai grandi nomi della profumeia italiana,a

  16. Vincenza
    Rispondi
    2 giugno 2014 at 10:20 am

    Buongiorno. Io sto avviando un negosio di detersivi alla spina. Potete suggerirmi qualche fornitore? Io mi sono informata solo da ecobolle però vorrei sentirne altri… il mercato in questo settore va? Grazie anticipatamente a chi mi risponde.

Lascia un commento

* tutti i campi sono obbligatori