Spazzolino e dentrificio: come avere un sorriso sano e a basso impatto ambientale

Vi siete mai chiesti in che modo è possibile lavarsi i denti senza danneggiare l’ambiente? Ebbene si, spazzolino e dentifricio sono oggetti che hanno un loro impatto ambientale (pensate solo al packaging, scatola e tubetto, della pasta dentifricia oppure agli spazzolini che usiamo e gettiamo ogni anno, 6 se seguiamo le indicazioni del dentista di cambiarlo ogni 2 mesi).

Eppure è possibile rendere più eco questa pratica sana e indispensabile per i nostri denti! In che modo? Ad esempio acquistando prodotti privi di scatole (al supermercato si trovano tubetti sciolti) o utilizzando, come faccio io, spazzolini con testine intercambiabili (ad esempio quelli Coop), i quali permettono di riutilizzare il manico e quindi gettare solo una piccola parte di esso (le setole).

Volendo far di più, sono stati inventati da un dentista australiano degli spazzolini realizzati dalle canne di bambù e distribuiti in una confezione anch’essa biodegradabile (un pacco da 12 costa $36 e al momento credo si possano acquistare solo online). Per quanto riguarda il dentifricio, ho provato (e consiglio) quello solido della Lush che viene distribuito in piccole scatole di carta (100% riciclata e riciclabile) sotto forma di piccole pastiglie (40 al prezzo di 5 euro).

Ottimo per il bagaglio a mano! E a leggere gli ingredienti (tra l’altro è un prodotto vegan non testato sugli animali), mi sembra ottimo anche per i nostri denti e il nostro corpo (io ho provato “splendente” con pepe nero e pompelmo)!

Voi quali metodi “naturali” o eco-friendly utilizzate per la salute dei vostri denti?

Inoltre, ben presto vi illustrerò una ricetta provata recentemente per produrre il dentifricio in casa! Per quanto riguarda il fattore “chiudo l’acqua mentre lavo i denti per non sprecarla non c’è niente da spiegare vero 😉 ?

Chicza, il chewing-gum biodegradabile: ce ne parla Gino Di Giacomo

Tempo fa ho recensito positivamente un chewing-gum biodegradabile, Chicza, il quale, da come leggo in rete, sta divenendo un prodotto sempre più “famoso”. Ovviamente ciò non può che farmi piacere! In molti mi hanno chiesto un ulteriore parere o informazioni su dove acquistarlo. Per sanare ulteriori dubbi e pubblicizzare ancor di più questo prodotto (ribadisco […]

Chicza, il chewing gum biodegradabile

Notizia molto interessante per chi ama masticare chewing gum ma allo stesso tempo si sente in colpa perché sa bene che quest’azione andrà ad inquinare e a sporcare il pianeta. Eh si, le classiche gomme da masticare non possono essere riciclate. Finiscono nel cestino della indifferenziata o, peggio, gettate da totali ignoranti per terra, sui […]

Sant’Anna crea Bio Bottle, la bottiglia eco-sostenibile

Ho appreso dai giornali che l’azienda dell’acqua Sant’Anna ha ideato la Bio Bottle, la bottiglia che sparisce in soli 80 giorni, tempo necessario e minimo se smaltita negli appositi siti di compostaggio industriale. Come mai? Perché la Bio Bottle è totalmente biodegradabile. Realizzata con plastica vegetale Ingeo e non più con petrolio, è questa la […]