Gli eco-blogger si raccontano: Claudia Selvetti e il suo Vita a impatto 1

“Il superfluo ci appesantisce, la necessità acuisce l’inventiva e ci mette alla prova. Quale parte di noi deve essere eliminata e quale invece conservata e valorizzata? È possibile vivere felici rinunciando a sprechi di cui a malapena ci accorgiamo?”

Così esordisce GreenKika sul suo blog. Non sai chi è? Il suo nome reale è Claudia Selvetti, un peperino amante della capoeira, dell’ukulele e, vedi un pò, anche del pianeta! Nel gennaio del 2011 Claudia ha creato il green blog “Vita a impatto 1“, spazio virtuale utile a raccontare, passo dopo passo, il suo progetto ed esperienza di riduzione del proprio impatto ecologico. Un progetto nato con l’intenzione di durare un solo anno ma che in realtà non si è mai concluso.

Claudia Selvetti

1) Benvenuta Claudia! Raccontaci cosa ti ha spinto ad aprire un blog “eco-friendly”?

Un blog è uno strumento e il blog Vita a impatto 1 è nato per divulgare il progetto omonimo che senza internet non avrebbe forse avuto la stessa risonanza. E siccome il blog è un diario, è servito anche da promemoria, per poter rileggere l’anno trascorso e fare il bilancio dei miei cambiamenti. Nel blog Vita a impatto 1 ho raccontato per un anno e oltre, il 2011, la mia esperienza di vita a basso impatto ambientale.

2) Perché hai scelto di chiamare il tuo blog “Vita a impatto 1”?

Un giorno mi è capitato di imbattermi in un quiz sul calcolo dell’impatto ambientale a tutto campo: le abitudini quotidiane, i trasporti, l’alimentazione, le scelte a tavola e al supermercato, l’approccio ai consumi di energia e risorse. Avevo già letto Colin Beavan, Safran Foer, la Gabetti, cercavo un’ispirazione per fare qualcosa di concreto anche io, ed ecco la risposta: dal quiz è risultato che se tutti si fossero comportati come me, sarebbero servite le risorse di un pianeta virgola 15. Immaginate quanti pianeti servirebbero per chi usa l’auto e viaggia spesso in aereo, chi mangia carne tutti i giorni, chi acquista prodotti esteri ecc. E così il mio cervello ha cominciato a macinare idee, fino a giungere al progetto di Vita a impatto 1, uno come il pianeta che abbiamo a disposizione e per il quale dobbiamo avere rispetto e attenzione.

Continua a leggere “Gli eco-blogger si raccontano: Claudia Selvetti e il suo Vita a impatto 1”

Pink is the New Green: le eco-blogger e la sostenibilità al femminile a Fà la cosa giusta

Sono felicissima di comunicarvi che, insieme a molte colleghe blogger, parteciperò al camp “Pink is the New Green” organizzato dalla Organyc (azienda produttrice di assorbenti 100% in cotone biologico biodegradabile) il 1° aprile, ore 12:00, all’interno della fiera “Fà la cosa giusta“. Ognuna di noi è stata invitata a dare il proprio contributo e a […]

Gli eco-blogger si raccontano: Sara Salvarani e il suo Mamma che Testa

Oggi vi presento Sara Salvarani aka Mammachetesta, una convinta sostenitrice dell’ecologico, del biologico, del downshifting e del tentare di semplificare la vita anche eliminando gli inutili fronzoli. Lei stessa si definisce una web addicted impenitente e mai pentita, laureata in Scienze Ambientali, consulente in sicurezza sul lavoro e tutela ambientale. Emiliana, vive accanto al Po […]