Cosmetica green: come riconoscere gli ingredienti nocivi ed avere un eco beauty-case

Sappiamo cosa c’è nel bagnoschiuma al cocco che ci lascia quel buon profumo addosso o nel rossetto senza cui non possiamo uscire di casa? Molto probabilmente, e soprattutto nella cosmetica della grande distribuzione, in quella di notissime e pregiate marche o in quella di “sotto-banco” di dubbia provenienza, vi sono tracce di parabeni, petrolati, prodotti chimici e altre sostanze dannose per la nostra pelle e salute. Prodotti venduti dopo averli testati…sugli animali. Vi sembra giusto che per sentirci più belle dobbiamo far provare i nostri cosmetici su chi non ha voce e non può ribellarsi? Dato che la legge non lo impedisce possiamo fare noi qualcosa per cambiare. Ovvero scegliere quelle aziende che si fanno in quattro per realizzare prodotti più sani, utilizzando materie prime di origine naturale e biodegradabili, materie prime che non depauperano il pianeta, provati da volontari e con un’inci regolare. Come riconoscere tali aziende? E come individuare il vero prodotto ecobio dalla miriade di “fasulli” che si spacciano per tali?

Continua a leggere “Cosmetica green: come riconoscere gli ingredienti nocivi ed avere un eco beauty-case”

L’ecologia in un marchio: leggere le etichette e riconoscere i prodotti eco-friendly

Normalmente, prima di acquistare un prodotto, dò sempre un’occhiata all’etichetta per verificarne la provenienza, dove è stato fabbricato, la composizione, la scadenza e soprattutto se ci sono riferimenti sostenibili ed ecologici. Oggi è possibile individuare diversi simboli di questo tipo ma non sempre sono di facile comprensione e, inoltre, potrebbero confondere chi non vi ha […]