Ecologia in famiglia: tra difficoltà e compromessi

Compromessi ed equilibrio ecologico in famigliaChi di voi, amanti del pianeta e degli stili di vita ecosostenibili, si è ritrovato ad affrontare una strada verso l’impatto zero senza ostacoli e interruzioni?

Credo nessuno (ma se così fosse tanto di cappello e botta di fortuna…vi invidio assai 😉 ).

Fin da piccola ho imparato ad amare l’ambiente e a rispettare il prossimo.

Man mano che crescevo aggiungevo un mattoncino al mio vocabolario, che poi è divenuto il motto del blog, “Vivere in equilibrio con il pianeta senza snaturare noi stessi”.

Purtroppo, però, spesso bisogna fare i conti con la realtà dei fatti. Non sempre è facile far coincidere i buoni propositi e le pratiche ecologiste con la vita di tutti i giorni (sono ancora molte le persone che non vedono di buon occhio o non capiscono certi atteggiamenti pro pianeta).

E la mia realtà è rappresentata da una famiglia di 5 persone, tutte con idee e abitudini differenti.

Il primo e vero campo di battaglia in cui ci ritroviamo a combattere l’inquinamento e lo spreco è proprio nelle nostre case.

Nel mio caso devo tenere conto di altre 4 teste pensanti con desideri e bisogni differenti l’uno dall’altro.

Mia madre fa “economia” domestica, alle volte preferisce certi prodotti più economici rispetto ad altri più naturali o senza packaging. Inoltre, ama leggere le riviste, di qualsiasi genere, quindi è praticamente impossibile farla desistere da questo tipo di acquisto (non sapete quanta carta devono vedere i miei occhi!).

Come spingere mio padre a rinunciare alle sue caramelle preferite, rifasciate una ad una, o ai biscotti con packaging non riciclabile?

Continua a leggere “Ecologia in famiglia: tra difficoltà e compromessi”