Giornata delle Oasi WWF per salvare l’Amazzonia

Il 18 maggio, in occasione della Giornata Oasi 2014, è possibile visitare gratuitamente le oasi protette dal WWF e partecipare alle tantissime attività organizzate per scoprire e avvicinare alla Natura.

Questa edizione si caratterizza ancora di più per il legame che l’allaccia all’Amazzonia, polmone verde capace di immagazzinare enormi quantità di anidride carbonica come pochi altri sistemi della nostra terra e, attraverso il vapore prodotto dagli alberi, capace di ridurre il riscaldamento del Pianeta. Una vera e propria oasi gravemente minacciata dall’uomo. Estesa per 6,7 milioni km2 e habitat di oltre 2,5 milioni di specie animali tra cui mammiferi, uccelli, insetti e piante, casa anche per 33 milioni di persone e 350 comunità indigene, fonte di acqua, cibo, ossigeno, medicinali ed energia, in 50 anni ha visto scomparire un quinto della sua superficie e di conseguenza alcune specie animali e risorse naturali preziose per le popolazioni locali e non.

Ogni anno scompare 1 milione e mezzo di ettari di foresta amazzonica.

E se l’Amazzonia scomparisse? Se vinisse interamente fagocitata dalla fame di progresso? Ecco, rifletti bene su cosa potremmo perdere e al fatto che non è possibile tornare indietro.

Se la deforestazione non venisse fermata entro 25 anni per l’Amazzonia sarà il ‘punto di non ritorno’, con ripercussioni negative sulla nostra vita e su quella delle altre specie.

Continua a leggere “Giornata delle Oasi WWF per salvare l’Amazzonia”

L’estensione .wwf: il PDF che non si stampa

E’ stato ideato nel 2010 ma sono ancora molti coloro che non lo conoscono. Il .wwf è l’estensione alternativa “che non si stampa”, un modo, ideato dalla famosa associazione ambientalista WWF (da qui il nome), per evitare lo spreco di carta e di inchiostro. Salvando i propri documenti con questa estensione è possibile proporre un’azione […]

Earth Hour 2011: è sempre l’Ora della Terra

Oggi, 26 marzo 2011, con l’Ora della Terra è l’occasione per rivolgere un pensiero al nostro pianeta! Un’ora simbolica da estendere al nostro quotidiano, come dice lo stesso logo della manifestazione, “60+“, cioè partire da questa singola ora, apice dell’evento, per portare avanti la lotta in difesa della nostra terra e delle sue risorse. Dalle […]