Buone pratiche: la Carta

Tempo fa vi avevo parlato dell’invenzione della carta cancellabile, ideata dalla Xerox, di cui però non ho più sentito riscontri aggiornati. Sperando che l’idea non sia stata “gettata” in un cestino dei rifiuti, ho riflettuto un pò.

Io cosa faccio per risparmiare carta e non sprecarla?

Ecco le buone pratiche che ho messo in atto fino ad ora:

SCRIVERE

Fare le mie annotazioni su fogli già usati, sul retro di fotocopie ormai inutili o stampate male, su volantini pubblicitari, utilizzando fino al minimo spazio rimasto bianco, e sfruttare pagine di quaderni scolastici mai terminati.

Che fare del mese di aprile appena trascorso? Stacchiamolo dal calendario e “facciamolo a pezzi” ed ecco che otteniamo un block notes da mettere vicino al telefono di casa (ma comodo anche da tenere in borsa).

STAMPARE

Utilizzare esclusivamente fogli di carta riciclata per le mie stampe. E ovviamente avviare la mia fedele Epson Stylus CX3650 solo quando è strettamente necessario (senza dimenticare di usare Ecofont per risparmiare inchiostro e allungare la vita delle mie cartucce ;D).

STRINGERE AMICIZIA CON IL MIO NASO

Utilizzare fazzoletti di stoffa e tenere di scorta, per ogni imprevista evenienza, quelli di carta riciclata (io uso quelli “Vivi Verde” della Coop, che vengono prodotti con un ridotto impatto su aria e acqua e con un basso consumo energetico. L’involucro dei pacchetti dei fazzoletti è biodegradabile e compostabile perchè in Mater-Bi).

Continua a leggere “Buone pratiche: la Carta”

Stampare senza sprechi. Oggi si può!

Font, stampanti e speciali inchiostri che ci permettono di risparmiare ed inquinare di meno: un piccolo sollievo per il pianeta Avevo già parlato della Xerox e di Ecofont ma ho fatto un ulteriore approfondimento sul tema di spreco derivato dal nostro perpetuo stampare. Ci sono anche delle novità in tema di stampanti ultra eco! Ecco: […]